Semplice, rapido, immediato. Dieci trucchetti per familiarizzare immediatamente
  1. Cambiate subito la password ricevuta da noi, che è impossibile da ricordare (es. DMtrLFGBqR)
  2. Le prime volte, caricate un testo già scritto invece che crearne uno nuovo da zero. Vi servirà per capire le cose che Writexp fa e quelle che non fa. Per le prime prove, caricate testi non troppo lunghi (4-5 pagine, 3.000 parole) per ridurre il tempo di attesa durante l’analisi
  3. La prima volta, esplorate Writexp senza preoccuparvi di correggere i problemi, che abbiamo chiamato nodi. Capire bene le poche ‘regole’, è più importante
  4. Prima regola: Salvate spesso il lavoro sul proprio pc (Writexp non salva)
  5. Seconda regola: Non perdete tempo a formattare (molto meglio finalizzare il lavoro utilizzando word o programmi di grafica)
  6. Terza regola: Writexp non trova errori veri e propri ma problemi di comunicazione, cioè frasi e parole che potrebbero essere semplificate. Si chiamano nodi perché possono essere sciolti per favorire la comprensione
  7. Mettetevi in gioco. Alcuni fenomeni linguistici che per Writexp sono nodi, per voi potrebbero essere abituali e normali. Le spiegazioni e i suggerimenti vi aiutano a mettervi nei panni del lettore
  8. Non stupitevi se trovate un problema che Writexp non vi ha segnalato. Writexp fa delle cose, ma non le fa tutte. Per esempio, non trova gli errori grammaticali. Ma vi aiuta a trovare i problemi che non trova lui, perché vi suggerisce di rileggere con attenzione
  9. Non preoccupatevi se non riuscite subito a risolvere un nodo. Non è facile cambiare le proprie abitudini al primo colpo. Un po’ alla volta.
  10. Non tutti i nodi si possono o si vogliono risolvere. Niente di male. Ma Writexp li segnalerà sempre. Ignoratelo. Spiegazione: mentre il correttore ortografico dei vari word lavora in locale (e quindi può accettare di ignorare un problema), Writexp è online e interagisce dinamicamente e continuamente con il testo in elaborazione: se Writexp vede quella cosa continuerà a segnalarla. Ignoratelo.