Lei o la sua organizzazione producete in un anno varie tipologie di testo: contratti, relazioni, circolari, regolamenti, schede prodotto, preventivi, e-mail ecc. Ne scelga una, e poi cominci il questionario. Ripeta il questionario tante volte quante sono le tipologie di testo per le quali vuole calcolare il risparmio. I testi della tipologia prescelta possono avere lunghezze diverse. Più precisa è l’indicazione della lunghezza media, più preciso è il calcolo del risparmio.
Qual è il numero medio di pagine dei testi della tipologia prescelta? Possibilmente, indichi il numero preciso: il calcolo del risparmio sarà più veritiero.
Quanti testi della tipologia prescelta vengono prodotti in un anno da lei o dalla sua organizzazione? Se i destinatari sono interni, del risparmio beneficia la sua organizzazione. Se i destinatari sono esterni, risparmiano loro, ma la sua organizzazione beneficia in termini di competitività e reputazione.
Quanti sono i destinatari, interni ed esterni, che ricevono i testi della tipologia prescelta? Per stimare la percentuale, provi a immedesimarsi nei destinatari (colleghi, clienti ecc.), soppesando il fastidio per l’eccesso di informazioni e il tempo che si perde a leggere. Pensi a quante volte capita anche a lei di leggere testi inutili.
Stimi la percentuale dei testi della tipologia prescelta che vengono letti inutilmente perché i destinatari, interni ed esterni, non ne hanno compreso subito l’inutilità Per stimare la percentuale, provi a immedesimarsi nei destinatari (colleghi, clienti ecc.), soppesando il fastidio per l’eccesso di informazioni e il tempo che si perde a leggere. Pensi a quante volte capita anche a lei di leggere testi inutili.
Stimi la percentuale dei testi della tipologia prescelta che non vengono letti perché i destinatari, interni ed esterni, non ne hanno compreso subito l’utilità Per stimare la percentuale, può far riferimento a quante domande i destinatari non le porrebbero se avessero letto il testo, a quante azioni i destinatari non farebbero se avessero letto il testo, a quante risposte non riceve. Pensi a quante volte capita anche a lei di non leggere testi utili..
Indichi la percentuale di destinatari, interni ed esterni, che chiedono chiarimenti sui testi ricevuti, per esempio telefonando o scrivendo una e-mail o chiedendo un incontro La percentuale è comunque un valore per difetto: molti destinatari preferiscono rivolgersi ad altri, perché chiedere chiarimenti all’autore del testo può essere imbarazzante. Pensi a quante volte è capitato anche a lei di chiedere chiarimenti.
Quanti minuti ci vogliono per gestire il chiarimento? Digiti il suo tempo moltiplicato per due, perché anche il destinatario è al telefono con lei o ha perso tempo per mandarle una e-mail Una buona comunicazione ottiene l’effetto di trasformare le richieste di chiarimento in richieste di approfondimento. Non è detto che diminuiscano i contatti tra lei e i suoi destinatari, ma saranno utili

Il questionario è finito!
Avanti per vedere il calcolo del risparmio.

Comunicazioni
inutili lette
Comunicazioni
utili lette
Totale
Costo Attuale 0 0 0
Costo con Writexp 0 0 0
Risparmio € 0 0 0
Risparmio % 100% 0 0
Ore liberate 0
* Il calcolo è stato ottenuto considerando che il costo del lavoro medio in Italia è di 0,47€ al minuto (Eurostat)