La scrittura professionale e le altre scritture

Una importante difficoltà di chi scrive testi professionali è la mancanza di uno specifico canone di qualità. La scuola, l’università, l’editoria offrono diversi modelli, nessuno dei quali però adatto alle esigenze della scrittura professionale.

La tabella seguente mette a confronto le caratteristiche che distinguono la scrittura professionale dalle altre scritture, e può aiutare chi scrive testi professionali a identificare più facilmente un approccio adeguato al suo lavoro.

Caratteristiche della scrittura per la scuola, l’università, i concorsi Caratteristiche della scrittura professionale
Il destinatario ne sa di più Il destinatario ne sa di meno
Il destinatario giudica Il destinatario esegue
Il destinatario sa chi è l’autore Il destinatario non sa sempre chi è l’autore
L’autore è responsabile di se stesso L’autore e la sua organizzazione hanno responsabilità diverse
Logica Logica comprensibile
Grammatica: sviste sanzionate come errori Grammatica: sviste perdonabili
Sinonimi, no ripetizioni Ripetizioni, no sinonimi
Sintassi senza limitazioni Sintassi limitata dal discorso tecnico
Riferimenti culturali illimitati Cultura tecnica
Formati vari Formato: Esclusivamente A4

 

 

Caratteristiche della scrittura della ricerca scientifica Caratteristiche della scrittura professionale
Obiettivo: comprensione di un fenomeno Obiettivo: produrre un cambiamento
Effetto: conoscere la verità Effetto: prendere una decisione
Motivazione: interesse, curiosità intellettuale Motivazione: bisogno
Falsificazione: rigore Falsificazione: rilevanza
Fonti: primarie Fonti: secondarie
Credibilità: raccolta informazioni Credibilità: interpretazione
Informazioni: dettagli Informazioni: principali
Destinazione: pubblica Destinazione: riservata
Tempistica: quando pronta Tempistica: pronta al bisogno
Funzione: utile Funzione: utilizzabile
Formati: standard editoriali Formato: esclusivamente A4

 

Caratteristiche della scrittura giornalistica Caratteristiche della scrittura professionale
Prodotto: notizia, commento Prodotto: informazione
Validità: max. 24h Validità: potenzialmente eterna
Obiettivo: interpretazione Obiettivo: valore azionale e legale
Tecnicità: bassa Tecnicità: alta
Competetenze autore: varie Competenteze autore: specializzazione professionale
Destinatari: indifferenziati, che possono leggere Destinatari: selezionati, che devono leggere
Formato: articolo contestualizzato Formato: A4 autoconsistente
Altre responsabilità dell’autore: Paratesti: no. Project management: no. Feedback management: sì Altre responsabilità dell’autore: Paratesti: sì. Project e feedback management: sì
Grammatica: licenze ammesse Grammatica: licenze non previste
Stile: lingua comune standard, neostandard, substandard Stile: linguaggi specialistici standard
Tecniche: descrizione e commento di fatti, intervista Tecniche: esposizione di procedure/norme, traduzione di tecnicità

 

 

Caratteristiche della scrittura narrativa Caratteristiche della scrittura professionale
Ambito: svago Ambito: lavoro
Stile: personale Stile: della casa
Contenuto: finzione Contenuto: realtà
Scopo dell’autore: avvincere Scopo dell’autore: far fare
Scopo del destinatario: svago, cultura. Può leggere Scopo del destinatario: capire per fare. Deve leggere
Tempo: illimitato Tempo: contingentato
Grammatica: violazioni espressive deliberate Grammatica: violazioni involontarie
Sintassi: illimitata Sintassi: limitata dal discorso tecnico
Lessico: espressivo, sinonimi, neologismi d’autore Lessico: tecnico, no sinonimi, neologismi d’importazione
Tecniche: descrizione, dialogo, monologo Tecniche: riformulazione delle fonti
Ordine delle informazioni: funzionale alla lettura integrale Ordine delle informazioni: funzionale alla comprensione immediata
Senso: chiaro alla fine Senso: chiaro all’inizio

 

(Giovanni Acerboni, 30 ottobre 2017)