Gli articoli non linkabili sono riservati ai clienti

Si potrebbe definire la scrittura professionale “quello che non vorremmo scrivere, quello che non vorremmo leggere”.

Noia, infelicità, frustrazione, fatica, tempo perso per tutti, autori e destinatari: questo è quello che produce una comunicazione obbligata, obbligatoria, sempre uguale, più difficile del necessario, ossequiosa del “così abbiamo fatto sempre” invece che pensata di volta in volta per lo scopo e per il destinatario.

Ma non deve per forza continuare a essere così.

In comunicazione, niente vale due volte. Come le barzellette.

  1. Questioni di scrittura professionale
    1. Il terzo equivoco della scrittura professionale: l’impersonalità, di Giovanni Acerboni, 30 novembre 2020
    2. Manzoni e la lingua di comunicazione, di Giovanni Acerboni, 16 novembre 2020
    3. Misure o contromisure? Ovvero: Giuseppi, sei così sicuro di quello che fai?, di Giovanni Acerboni, 9 novembre 2020
    4. Il secondo equivoco della scrittura professionale: la correttezza grammaticale, di Giovanni Acerboni, 2 novembre 2020
    5. Il primo equivoco della scrittura professionale: lo stile neutro, di Giovanni Acerboni, 16 ottobre 2020
    6. Comunicare costa 56 miliardi all’anno, di Giovanni Acerboni, 6 ottobre 2020
    7. Manteniamo la nostra lingua a distanza di almeno un metro dalla lingua delle decisioni, di Giovanni Acerboni e Ida Tucci, 4 giugno 2020
    8. Le tecnologie e la lingua comune: il cappuccino non si fa mettendo il latte nella moda, di Giovanni Acerboni, Carlo Bonadonna e Ida Tucci, 29 maggio 2020
    9. La scrittura professionale e le altre scritture (Pdf), di Giovanni Acerboni, 30 ottobre 2017
    10. L’importanza della revisione (Pdf), di Giovanni Acerboni, 31 ottobre 2017
    11. Il bisogno del destinatario (Pdf), di Giovanni Acerboni, 30 settembre 2017
    12. La prima norma al mondo sulla scrittura professionale (Pdf), di Giovanni Acerboni, in “Unificazione & Certificazione. La Rivista della Normazione Tecnica”, anno LVIII, n. 7, lug.-ag. 2013, pp. 11-12
  2. Emergenza sanitaria, emergenza chiarezza:
    1. Progetto 1: Supporto linguistico digitale per gli enti di governo
    2. Progetto 2: Misurazioni della chiarezza di normative, informative professionali e informative ai cittadini, di Giovanni Acerboni e Alessandro Panunzi, 28 aprile 2020
      1. Presentazione e sintesi dei risultati della ricerca. Scarica in pdf
      2. Grafici sull’andamento, tabelle di dettaglio al 10 marzo, 25 marzo, 10 aprile
      3. Tabella con i dati della ricerca (enti, tipi di testo, numero parole e testi) (pdf)
      4. Come si leggono i grafici (pdf)
      5. Come si leggono le tabelle (e glossario linguistico) (pdf)
      6. Decreto 25 marzo 2020 n. 19, art. 1 comma 2
      7. Scrivere norme chiare è possibile. Misurazioni linguistiche sul Decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19 e la sua riscrittura, di Giovanni Acerboni e Beatrice Branchesi, 2 aprile 2020. Scarica in Pdf.
      8. Riscrittura del Decreto Legge 25 marzo 2020, n. 19 (Pdf), di Giovanni Acerboni e Beatrice Branchesi, 31 marzo 2020
      9. Il valore della chiarezza nell’emergenza sanitaria, di Giovanni Acerboni, 24 marzo 2020. Scarica in Pdf.
  3.  Parole
    1. Congiuntamente / Congiunto (Pdf), di Giovanni Acerboni e Beatrice Branchesi, 10 luglio 2017
    2. Denegare, di Giovanni Acerboni e Beatrice Branchesi, 17 novembre 2017
    3. Nonché, di Giovanni Acerboni, 11 dicembre 2017
    4. Ovvero: una congiunzione da abolire (Pdf), di Giovanni Acerboni, 7 maggio 2012
  4. Stile
    1. Gli incisi, di Giovanni Acerboni e Ida Tucci, 15 gennaio 2018